CHI SIAMO

Creatività, attenzione all'ambiente e tanta passione

Alberto e Cristina vi raccontano la nuova “storia” dei sacchi del caffè

 

Il nostro progetto è iniziato una sera del 2014, quasi per caso…

Alberto, che da sempre vive nell’aroma del caffè, perché titolare in terza generazione dell’antica Torrefazione Padovani, ha ammirato i sacchi di juta che sono utilizzati per il trasporto del caffè crudo fin da ragazzo, ma con rammarico vedeva smaltirli tutte le settimane.

Cristina, animo creativo e fantasioso per molti anni si è  occupata di moda ed aveva già disegnato e realizzato in passato borse.

Due persone diverse, esperienze diverse che si sono unite per dare vita ad un progetto i cui fondamenti si trovano nel RICICLO e nel DESIGN.


Parte così la nostra avventura.

CREATIVITA' E RICICLO LE NOSTRE PAROLE D'ORDINE

PERCHÉ L'ARTE SI PUÓ TROVARE NEI POSTI PIÙ IMPENSATI... PERFINO IN FONDO AD UN SACCO DI JUTA DEL CAFFÈ

Eravamo chiaramente timorosi e non avevamo pretese.La prima produzione è stata di 20 borse, vendute agli amici che ci hanno subito sostenuti e convinti a proseguire.
Oggi la nostra produzione è molto più ampia. Abbiamo alcuni rivenditori e la vendita online ma non abbiamo dimenticato l’attenzione per l’ambiente e continuiamo a relizzare borse e accessori sempre e solo con i sacchi di juta recuperati dalle torrefazioni.

Le nostre borse sono artigianali dall’inizio alla fine.

Tagliamo i sacchi e le borse con le forbici, piazziamo i modelli e disegniamo con un pennarello, sul cartellino scriviamo il numero seriale della borsa con la penna.

Si, ogni Perfy ha il suo numero perchè il nostro progetto è nato con l’idea di dare una nuova vita ai bellissimi sacchi di juta ma a questo abbiamo aggiunto anche il fatto che le nostre borse dovevano essere speciali, tutte diverse e uniche come le donne che le avrebbero poi indossate.